Cerchi un hotel? Verifica prezzi e disponibilità direttamente online.
Arrivo:  Partenza:  Persone: Stanze:

Castiglione di Sicilia

dintorni,

Le origini di Castiglione di Sicilia sono remote tanto che si è fissata la sua fondazione al 403 a. C. ad opera degli esuli della città di Naxos che risalirono la valle dell’Alcantara dopo la sconfitta da parte di Dioniso, il Vecchio tiranno di Siracusa.

Durante l’epoca bizantina, i monaci basiliani erano alla ricerca di un posto ameno e solitario e si localizzarono a nord delle falde dell’Etna, come testimonia la cappella bizantina a croce greca dedicata a Santa Domenica denominata "Cuba" costruita intorno all’VII secolo in direzione di Randazzo. Quando il paese divenne città regia i Normanni riutilizzarono le strutture architettoniche già esistenti: il castello, che esisteva già dalla fine del V secolo, fu ingrandito e furono costruite tre roccaforti. Al potere ascesero poi gli Aragonesi e Castiglione divenne feudo dell’ammiraglio Ruggero di Lauria, il quale la scelse come sua residenza estiva.

Percorrendo la via S. Vincenzo si può notare il Cannizzo, il simbolo di Castiglione che risale al periodo normanno e accanto al castello sorge una delle chiese di maggior pregio fra quelle castiglionesi: la basilica della Madonna della Catena del XVIII secolo, con la facciata di stile barocco in pietra arenaria di Siracusa e sull’altare maggiore una statua della Madonna della Catena, realizzata in marmo di Carrara e scolpita probabilmente da Giacomo Gagini nel 1543.

La chiesa Madre, quella di S.Pietro e S.Paolo, fu fondata probabilmente dal conte Ruggero nel 1105 nel suo nucleo originale, con l’abside del tardo periodo della dominazione normanna come si evince dai conci regolari tagliati in modo uniforme. All’interno è custodito uno splendido crocifisso seicentesco in legno d’arancio ed alcuni dipinti tra cui S.Anna del Tuccari.

Un aspetto naturalistico di fondamentale importanza che ricorda da sempre Castiglione è la presenza nel suo territorio delle sorprendenti Gole dell’Alcantara. Castiglione è chiamata "città del vino" per i pregiati vini DOC che vi vengono prodotti, ma non possiamo dimenticare l’antica tradizione della coltivazione della nocciola. L’artigianato castiglionese ha un vanto da sempre celebrato, i ricami a punto ago fra i più belli e preziosi fra quelli realizzati in Sicilia. La festa della patrona, la Madonna della Catena, si celebra la prima domenica di maggio. Degne di nota le sagre: quella del ricamo nei castelli in giugno e quella dell’estate castiglionese in agosto.


Cerchi hotel a Giardini Naxos? La migliore tariffa garantita.


RICHIESTA INFORMAZIONI

Nome *
Email *
Telefono
Inserisci numero antispam che vedi: 20
Hai qualche richiesta?
PRIVACY POLICY art. 13 d. lgs. 196/2003 Acconsento


Condividi

Seguici su



Newsletter

Ricevi offerte, eventi, info selezionati per te via email.
*  Email:
    Nome:

Meteo

Percorsi consigliati

Una raccolta di percorsi che puoi seguire da giardini naxos
Gole dell' Alcantara
Catania
Siracusa
Agrigento
Taormina
    Seguici su Twitter


      Powered by persefone.it